CONTROPROGRAMMAZIONE SANREMO2009

Quest’anno e’ durissima. Praticamente al di la’ di SanRemo il NULLA spinto. Ci si deve dunque arrangiare con quello che si trova in casa nello scaffale dei DVD o qualche film di serie D.

MARTEDI’ 17 FEBBRAIO – 1a SERATA
Sanremo 10.413.000 spettatori (47.9% share)
Io ero sintonizzata su RAI4. “Salvate il soldato Ryan” e’ un film visto e rivisto, ma sempre godibilissimo. Ammetto di aver peccato di zapping su Rai2 dove un bellissimo Keanu Reeves recitava in un pessimo Constantine.

MERCOLEDI’ 18 FEBBRAIO – 2a SERATA
Sanremo 9.700.000 spettatori (43%).
Caspita Sanremo tiene botta contro il carrozzone defilippiano! A Sanbonolis la Rai inizia a erigere il monumento, mentre, sconsolata, piazzo nel trattore XBox il film The Cell dell’indiano Tarsem Singh. Regista di breve carriera cinematografica, ma autore di video musicali a dir poco visionari (Losing my religion dei R.E.M. dice niente?).
Il film e’ inclassificabile nel suo genere, ma sicuramente offre una serie di immagini cosi’ incredibili da restare a bocca aperta. I protagonisti rendono: Jennifer Lopez dell’era pre-skeletor e’  molto carina e anche convincente nel suo ruolo, e Vince Vaughn magroooooo, ma magrooooo recita la parte di un improbabile (ma bonissimo) poliziotto.
E anche stasera ce l’abbiamo fatta.

GIOVEDI’ 19 FEBBRAIO – 3a SERATA
Siamo a quota 9.417.000: Sanremo non molla.
Il panorama d’intorno e sconcertante e decido di buttarmi sulla nullita’ totale con RAI4 e il film francese Banlieu 13.
Una specie di Fast&Furious con protagonista l’equivalente francese di Jason Statham (quello di Transporter per intenderci…). Incredibile, ma riesco a non addormentarmi e vedo anche la fine. Che bella questa cosa che su RAI4 i film finiscono ancora alle 22.29!!!

Sanremo 4a serataVENERDI’ 20 FEBBRAIO – 4a SERATA
oltre 10 milioni di telespettatori disilludono le mie speranze di vedere cancellata per sempre dai palinsesti Rai questa inutile manifestazione canora. Peccato, un’occasione persa. E’ evidente che l’irruzione della pornostar e le mummie delle conigliette di Playboy hanno fatto alzare l’audience (perche’ solo di quello si puo’ trattare…).
Anche oggi non ci sono grosse alternative. Poco convinta mi piazzo su RETE4 che propone L’Impero dei Lupi. Jean Reno mi sta simpatico anche se ormai e’ legato al cliche’ dell’ex poliziotto mezzo-marcito e cinico. Pero’ due film francesi per due sere di seguito e’ davvero troppo anche per me e crollo divanata poco dopo l’inizio del secondo tempo.

Questa sera mi aspetta una simpatica cenetta con Ela e fidanzo francese. TV rigorosamente spenta, ora mi dedico alla playlist ipod da proporre per la serata. Intanto mi scaldo con What else is there dei Royksopp, troppo bella per essere vera.

Per cena: risotto trevigiana e provola, arrosto alla birra, patate al forno e peperoni in simil-bagnacauda (ricetta di Ninno). Dolce a sorpresa a cura degli ospiti. Vino selezione della cantina-sottoscala. Ci si sta dentro.
Non so NULLA di Sanremo, ma da cronache lette qua e la’ sulla rete, vincera’ la solita canzone di merda. Amen.

Annunci

MTV LANCIA 3 NUOVI CANALI SU SKY

mtv-logo.JPG

Da oggi sono disponibili sulla piattaforma di Sky tre nuovi canali targati MTV. Con questa offerta il celebre network musicale vuole selezionare ulteriormente il suo pubblico offrendo contenuti specifici.

Per quanto mi riguarda ritengo assolutamente inutile il lancio di MTV Pulse, il canale che si rivolge al pubblico di teenager e propone tutta la musica ggiovane del momento….insomma un canale dedicato al karampanismo in stile Tokyo Hotel e Avril Lavigne.

VH1 viene presentato come un canale “maturo, sofisticato e alla moda”…bah. Nel 1998 ho avuto l’opportunita’ di seguire la programmazione di VH1 Usa e mi sembrava una specie di E Entertainment! musicale, con tanti servizi fuffa e gossip musicale a manetta. Non mi esprimo, sicuramente in 10 anni il canale avra’ riposizionato la sua programmazione.

La vera chicca e’ MTV Gold, il canale di vecchiume anni ’70 ’80 e ’90 e hits italiane (spero poche, il network ha dichiarato una percentuale non superiore al 40%). Una meraviglia per chi, come me, non puo’ fare a meno di considerarsi degna figlia delle brutture degli anni Ottanta. Mi ci sono buttata subito a pesce e, al momento, non siamo ancora su livelli eccelsi, ma stiamo rispolverando delle vere mummie videografiche: Aqua (Barbie Girl), Bon Jovi (You Give Love a Bad Name), Shakespeare Sisters (You’re History)….

Ho trovato nuove motivazioni per stare in ufficio 8 ore al giorno.

SALMON DANCE

Solo due fulminati come i Chemical Brothers potevano fare un video di musica elettronica ambientato in un acquario.

Non so…ma io lo ADORO!

PERLE AI PIRLA!

15.jpg

Naturalmente si parla di TV. Negli ultimi due giorni ne sono successe d’ogni: litigate sull’isola, un comico che occupa lo spazio tiggi che spetta ai politici e per finire i battibecchi in prima serata di due anziane primedonne.

Io mi sono persa tutto. O quasi.

Il mercoledi’ e’ il giorno dei telefilm sangue-e-ammore su Italia1, quindi ho deciso di saltare l’isola per quest’anno. In realta’ alla fine si riesce a vedere un po’ tutto: il minutaggio dei break inseriti nei telefilm e’ tale da consentire la visione di due programmi simultaneamente se sei veloce con lo zapping. E cosi’ ho fatto.

Sono perfino riuscita a carpire i momenti salienti della lite tra la Ventura e Cecchi Paone; sono arrivata proprio nel momento in cui la Simo-nazionale, nel pieno rispetto dei valori di tolleranza e confronto promessi dal programma, dice a Paone che “la sua spocchia se la puo’ mettere in un altro posto” (il tutto a un volume da mercati generali). Subito dopo la bionda presentatrice ha rinnegato tutto sembrando perfino sincera, il che fa pensare che davvero la subrettona straparli senza sapere neanche quello che dice, e per di piu’ in diretta.
Non ritengo utile spendere parole per definire il penoso comportamento di Paone, che si e’ rifiutato di fare le nominescion perche’ lui non “parla mai dietro nessuno“. (Forse perche’ gli altri rasentano i muri quando lo vedono?)
Due note positive: finalmete ho visto la Ventura vestita decentemente. Forse si e’ resa conto che gli abiti di Dolce e Gabbana, per quanto loro siano carinissimi e amici, non sono piu’ adatti ne’ alla sua eta’, tantomeno al suo fisico attroncato. Mooolto meglio un classico rosso Valentino. Grande classe, ci ha guadagnato di sicuro.
Secondo plus dell’isola: lui. Il mito. L’unico. Gianluca Nicoletti. Deve avere preso gusto a vestire i panni del commentatore dopo la sua partecipazione al reality La Pupa e il Secchione. Credo che in questa edizione avra’ un bel da fare, la fauna offre sicuramente spunti interessanti. Vai Gianluca! Sono una tua groupie silente, ma ti seguo da anni.

Non paga del trash isolano, Rai1 ieri ci propone la lite tra un’attempata Loretta Goggi e il sempre-piu’-arancione Mike Bongiorno. Pare che lui le abbia usurpato la scena durante il siparietto con Fiorello; lei per tutta risposta ha pensato bene di fare una scenata da karampana isterica reclamando attenzione e rispetto per la sua professionalita’. Ma de che? La Goggi dovrebbe baciarsi i gomiti per essere stata ripescata a condurre Miss Italia dopo lustri di buoi assoluto.

PS: Noto che Miss Calabria si chiama Maria Misericordia. Io la farei miss solo per il nome: infatti solo la madre misericordiosa infatti potra’ salvarci dal tedio di queste quattro infinite trasmissioni sul nulla assoluto.

…FINALMENTE HEROES!

Sono almeno sei mesi che sento parlare di questa serie come del nuovo fenomeno tra i serial TV. Ho letto articoli, ho lurkato nei forum, ho seguito i gossip…..insomma non c’e’ appassionato di telefilm (e non solo) che non abbia acclamato Heroes come la rivelazione dell’anno.

heroes_-_cast_3.jpgL’effetto word-of-mouth ha funzionato alla grande sulla sottoscritta che non vedeva l’ora di piazzarsi davanti alla TV per gustarsi i primi episodi per un giudizio.
Beh, grazie a Italia1 stavo quasi per perdere questo evento: la serie e’ stata poco spinta dai promo di rete (e’ vero che non guardo molta TV, ma ho visto davvero poca promozione…) e il day-one di programmazione e’ stato fissato per Domenica 2 Settembre, praticamente con mezza Italia ancora in vacanza.
Personalmente avrei scelto un altro giorno della settimana (la domenica e’ la serata del calcio e dello sport in genere…) e magari avrei aspettato un paio di settimane, facendo iniziare la serie con l’inizio delle scuole.

Vabbe’, comunque sono riuscita di sghetto a beccare uno dei teaser su Italia 1 e mi sono segnata la data in calendario in barba all’omino dei palinsesti. Le prime due puntate non mi hanno entusiasmato. Anzi, ci sono rimasta proprio male. I personaggi non hanno suscitato grande interesse e non ho afferrato bene alcuni punti della trama (lo so, l’eta’, il sonno….e sono anche un po’ sorda). Ieri e’ andata molto meglio. Le storie iniziano ad intrecciarsi e la curiosita’ ha preso il sopravvento. Mi sa che daro’ fiducia per qualche altra puntata….
Il cast e’ abbastanza nuovo; tutte facce gia’ viste in qualche film o telefilm, ma nessun attore famoso spicca sugli altri. Finalmente ho scoperto anche io chi e’ Hayden Panettiere, la nuova starlettina adorata dal pubblico USA.  Devo dire che e’ carina e ha una faccina pulita, ma l’altra biondona mi sembra decisamente piu’ bbona!

LE ULTIME PAROLE…DALL’ISOLA DEI FAMOSI

C’e’ di che sbellicarsi.

La Ventura reclama attenzione e dichiara che la nuova edizione dell’Isola dei Famosi portera’ nelle case degli italiani valori di tolleranza, confronto costruttivo e buoni sentimenti.

La showgirl dichiara:

“…sarà un reality del confronto con una parola d’ordine: tolleranza…I 15 concorrenti sono stati selezionati con una scelta ben precisa. Tutti hanno storie personali da raccontare, esperienze familiari o di crescita di cui parlare. Per questo credo che si potrà parlare anche di temi sociali e di attualità

Staremo a vedere, intanto alcuni dei protagonisti che elargiranno perle di cultura ed esempi di tolleranza!

malgioglio.jpg

canonico.jpg

PALINSESTI E ATTUALITA’

Oggi le prime pagine dei giornali sono tutte dedicate al problema della sicurezza stradale. I recenti fatti di cronaca hanno sollevato un bel vespaio e all’unanimita’ l’alcool e’ ritenuto la principale causa degli incidenti mortali che avvengono sulle strade italiane. Pene piu’ severe, prigione seduta stante, ritiro patente, multe salatissime…insomma, se le promesse saranno mantenute, chi verra’ sorpreso ubriaco alla guida di un’auto non se la passera’ tanto bene.

In questo clima di condanna generale del consumo di alcolici e di sensibilizzazione al problema dell’alcolismo, cosa ti piazza Canale5 in prima serata?

The Upside of Anger (ovvero Litigi d’Amore) film del 2005 in cui i protagonisti sono alle prese con problemi di cuore…e di bicchiere. Per la prima meta’ del film (quella che sono riuscita a reggere) Kevin Kostner e Joan Allen appaiono costantemente con il bicchiere in mano (birra, gin, whisky, vino, alcool denaturato, etc…) completamente breschi. Fanno e dicono cose senza senso avvalorando la tesi di chi sostiene che l’alcool nulla di buono porta.

Quello che non e’ certo piacevole e’ vedere come i personaggi vengono comunque dipinti come simpatici, teneri, pasticcioni ma tanto buffi e comunque sempre positivi.
Bah.

upsideofanger.jpg