MA LE BOND GIRLS NON ERANO TUTTE GNOCCHE?

Il corriere.it da’ per certa la partecipazione di Amy Winehouse al prossimo film di James Bond.
Vabbe’ avra’ una particina di contorno, una cameo….invece no! Sara’ la nuova protagonista femminile, la bond girl per intenderci.

Certo che i tempi cambiano, e non sempre si e’ testimoni di un’evoluzione per il meglio. Da che mondo e’ mondo, la bond girl rappresenta l’oggetto del desiderio di quello sciupafemmine di James Bond, la bonona (spesso cattiva) che gli fa perdere la testa e che lui puntualmente si strapazza tra lenzuola di seta e con un calice di sciampagn sul comodino. La bond girl puo’ essere angelica e raffinata o diabolicamente seducente, ma e’ sempre gnocca per definizione. Penso a Ursula Andress e Britt Ekland, Barbara Bach, Carole Bouquet, la felina Grace Jones e le piu’ recenti protagoniste: Eva Green, Sophie Marceau e Halle Berry.

Cosa c’entra quel ragno di Amy Winehouse con tutto questo? Eleganza, bellezza e seduzione non sono termini che potrei mai associare a questa donna, portatrice di un cognome che le calza a pennello, vista la sua inclinazione alla facile sbronza.

Barbara Broccoli, produttrice del film, ha dichiarato che e’ arrivata alla scelta di Amy Winehouse dopo aver sentito il disco e visto il video; beh, Barbara, la prossima volta fatti anche un giro su internet prima di prendere simili cantonate!

amywinehouse1-751727.jpg

Annunci

One thought on “MA LE BOND GIRLS NON ERANO TUTTE GNOCCHE?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...