BASTA POCO…PER ESSERE BANALI

Confesso di non essere mai stata una fan del grande Vasco, tuttavia ne rispetto l’autorita’ in qualita’ di esimio rappresentante del rock sanguigno italiano e come uno dei massimi esponenti della musica del nostro paese.

Ma quando e’ troppo, e’ troppo.

Se la vena artistica si e’ esaurita, perche’ andare a tormentarla con gli aghi del “faccio un nuovo disco a tutti i costi” anche se risultera’ originale e fresco come il sacco dell’umido dopo cinque giorni di ristagno?

Il testo di questa Basta Poco parla da solo. Se non fosse per la presenza di termini forti quali “fotte allegramente” o “deficienti” potrei quasi pensare a Flavia Vento in veste di paroliere per l’ originalita’ delle considerazioni espresse dal brano.

Sara’. Anche Vasco avra’ la sua rata di mutuo da pagare e le bollette in scadenza, ma forse con i diritti delle vendite dei suoi enne album ultrapremiati poteva anche farcela a tirare la fine del mese…

Basta poco
a fare impressione
basta poco
basta andare in televisione
che la gente
subito ti riconosce per la strada
si fa presto
a montarsi la testa
e d’altronde è questa qui
la realtà di questa vita
ci si guarda solo fuori
ci si accontenta delle impressioni
ci si fotte allegramente
come se fosse niente
darei fuoco a casa tua
se passasse il mal di dente
e intanto il mondo rotola
e il mare sempre luccica
basta poco
a fare bella figura
basta poco
basta esser buoni la domenica mattina
basta poco
per esser furbi
basta poco oh!
basta pensare che son tutti deficienti
e d’altronde è questa qua
la realtà di questa vita
di questa bella civiltà
così nobile e così antica
e intanto il mondo rotola
e il mare sempre luccica
domani è già domenica
e forse forse nevica
basta poco
per essere intolleranti
basta poco
basta esser solo un po’ ignoranti
basta poco
per non capire e scappare via
basta poco
perché ti dia fastidio uno pur che sia
e intanto il mondo rotola
e il mare sempre luccica
domani è già domenica
e forse forse NEVICAAAAAAA

Annunci

4 thoughts on “BASTA POCO…PER ESSERE BANALI

  1. Basta poco a sputare su una bella canzone solo perchè non ha un testo impegnato, basta poco a dire che è banale solo perchè dice cose che tutti pensano ma che nessuno aveva trasformato in musica. Io non sono una “fan” di Vasco, ma mi piace molto e devo dire che non è questa la canzone più banale o brutta che abbia scritto nella sua lunga carriera, anzi, mi sambra che lui sia uno dei pochi che riesce a stare al passo con le generazioni e con le esigenze del pubblico, interpretando bene i sentimenti della gente, dall’amore all’odio, dalla gioia al dolore. Credo che criticare sia la cosa più facile del mondo, il difficile sta nello scrivere canzoni che piacciano e che non siano vuote, e prima di criticare bisognerebbe avere l’umiltà di chiedersi “io saprei fare di meglio?” ed evitare di scrivere inutili sciocchezze sul web sono perche oggi possono farlo tutti, è una questione di RISPETTO. Io rispetto la tua opinione, anche se non la condivido, tu dovresti rispettare il lavoro di un artista che non credo proprio abbia problemi di bollette, basta pensare che i biglietti per i suoi concerti si esauriscono in mezza giornata… Ti invito anzi ad assistere ad un suo concerto se non l’hai mai fatto, forse capirai che dietro di lui c’è tutto un mondo, che non è fatto di persone stupide o superficiali che si bevono qualsiasi canzone solo perchè la canta lui. Spero ne avrai l’occasione, e forse riascoltando bene Basta Poco ti accorgerai che non è così banale come credi. Un saluto.

  2. Ciao Maty e grazie per il commento.
    Personalmente, pur non amando Vasco, preferisco un altro genere di canzoni piu’ intimiste, rispetto a questi testi di denuncia sociale facilmente attaccabili.
    Detto questo, non mi sogno certo di mancare di rispetto al Vasco che resta un mito indiscusso della canzone italiana e, come dici giustamente tu, l’unico capace ancora di riempire gli stadi di un pubblico di varie generazioni.
    Un saluto e buon concerto!

  3. Beh non è una canzone che si “digerisce” subito… però ha una bella musica e il testo la segue coerentemente.
    Alla fine credo sia uno slogan contenente diverse verità che magari possono sfuggire o essere sottovalutate… questa canzone ci aiuta a tenercele a mente!
    Il testo parla da se … Valeria se per te è troppo semplice mi piacerebbe capire quali testi ti piacciono e ti sembrano i migliori in italia

  4. @Fabio ‘Aspita, mi prendi in contropiede…testi belli in Italia? Mi ci vuole un attimino….
    Direi De Andre’ per i super-classici e un Gazze’ per i ggiovani.
    Non mi piacciono in generale le canzoni di denuncia perche’ “facili” ad accattivarsi il pubblico. Amo le storie di persone raccontate in musica e parole.
    Pur non amando Vasco, mi piace moltissimo il testo (e la musica) di Senza parole.
    Ecco questo genere, piu’ o meno (poi ci sono sempre le eccezioni naturalmente).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...